Raccolta Egizia

Statua di Torello Api

La raccolta è composta per la maggior parte da materiali rinvenuti a Roma e comprende sia opere importate direttamente dall’Egitto che di produzione romana.

Di particolare interesse il nucleo proveniente dall’area del cosiddetto Iseo e Serapeo Campense, il tempio dedicato ad Iside e Serapide nel Campo Marzio. L’ampia diffusione dei culti egizi nella capitale è inoltre testimoniata da diverse statue di sacerdoti e sacerdotesse e da sculture raffiguranti Iside rappresentata secondo i canoni dell’arte romana.

La presenza di altri culti orientali a Roma è attestata da opere di vario genere. Un gruppo significativo è quello riferibile al cosiddetto santuario orientale del Gianicolo, che comprende anche una statua di faraone di età ellenistica. Di recentissima acquisizione è la bella testa di Artemide Efesia, rinvenuta nel 2009 durante gli scavi archeologici condotti in occasione dei lavori di manutenzione della rete tramviaria lungo via Marmorata.