Servizio Biblioteca

Il Servizio Biblioteca della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma ha il compito istituzionale di conservare, accrescere e valorizzare il proprio patrimonio librario. Nel suo complesso la dotazione bibliografica si connota come una cospicua collezione ad orientamento fortemente specialistico, costituita da volumi a stampa e manoscritti, moderni antichi e rari, nonchè per la presenza di importanti fondi acquisiti sin dalla fine del XIX secolo.

Al momento la struttura è composta dalla Biblioteca del Foro Romano e Palatino, dalla Biblioteca di Palazzo Massimo alle Terme e dalla Biblioteca degli Scavi di Ostia Antica.

La Biblioteca del Foro Romano e Palatino è stata istituita da Giacomo Boni (1859-1925), il quale, in veste di Direttore degli Scavi di Antichità al Foro Romano e Palatino, volle accompagnare le indagini archeologiche intraprese con l’allestimento anche di un Museo e di una Biblioteca. In una relazione del 1904 inviata al ministro della Istruzione Pubblica Vittorio Emanuele Orlando, l’insigne archeologo diede una spiegazione esaustiva del suo progetto: all’interno del Foro Romano intendeva creare un centro di studi dove fossero a disposizione strumenti utili alla comprensione del sito archeologico quale emblematica espressione della civiltà romana.

La Biblioteca della Sezione Foro Romano raccoglie, oltre al cospicuo fondo antico, le migliori edizioni critiche di autori classici greci e latini, testi di patristica e fonti medievali, così come i più importanti trattati moderni di storia, di topografia, d’archeologia ed epigrafia greca e romana, e una vasta raccolta di periodici.

La Biblioteca di Palazzo Massimo alle Terme, originatasi nello stesso momento in cui venne istituito il Museo Nazionale Romano, si caratterizza per la presenza di una considerevole raccolta di cataloghi di mostre e musei. Al suo interno è possibile consultare una esaustiva sezione bibliografica dedicata alla numismatica correlata al Medagliere, una delle maggiori collezioni presenti in Italia.

La Biblioteca degli Scavi di Ostia è dedicata in particolare alla ricerca in ambito territoriale ostiense e portuense; una sezione  specializzata, dedicata al Medioevo, è ospitata dal Museo Nazionale dell’Alto Medioevo. La biblioteca venne fondata nel 1911 da Dante Vaglieri (1865-1913), direttore degli scavi tra 1907 e 1913, che iniziò la raccolta con l’acquisto di tutte le opere di argomento ostiense, epigrafico e antichistico, disponibili all’epoca sul mercato, arricchendole con libri ed estratti di sua proprietà. L’opera più antica acquisita è Italia Antiqua del geografo Cluverius (Philipp Clüver), del 1624. La biblioteca è dotata di un database consultabile on line. Annualmente viene pubblicato un elenco di opere per gli scambi.

L’accesso alle  sedi della Biblioteca è consentito al personale, agli studiosi, agli specializzandi e dottorandi. Gli utenti dovranno contattare preventivamente il Servizio per avere indicazioni sulle modalità d’accesso.

Il Servizio Biblioteca è diretto e coordinato da Patrizia Fortini, con la collaborazione di Maura Tollis.

Biblioteca del Foro Romano e Palatino, Piazza di S. Maria Nova 53 – 00186 Roma 
Direttore: Patrizia Fortini
Orario di apertura (solo per le persone autorizzate): martedì e giovedì ore 10.00-16.00. Nei restanti giorni l’accesso è consentito soltanto previa comunicazione al personale referente (tel. 0669984452/499).
Biblioteca di Palazzo Massimo alle Terme, Piazza dei Cinquecento 67 – 00185 Roma
Direttore: Rita Paris
Orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00.
Medagliere del Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo alle Terme, Piazza dei Cinquecento 67 – 00185 Roma
Responsabile: Gabriella Angeli Bufalini
Orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00.
L’accesso è consentito soltanto previa comunicazione al personale referente (tel. 06480201)
Biblioteca degli Scavi di Ostia Antica
Responsabile: Maria Grazia Pettinelli
Orario di apertura (solo per le persone autorizzate): dal martedì al venerdi ore 10.00 - 13.00,  previo appuntamento con il personale referente (tel. 56358012)

Invia una mail